AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (DIRETTIVA IPPC)

 

L’IPPC (Integration Pollution Prevention and Control) mira alla prevenzione – riduzione degli effetti delle emissioni di specifiche attività in aria in acqua, nel suolo, relativamente ai rifiuti, utilizzando le migliori tecnologie disponibili (BAT) ed i processi tecnici di abbattimento delle emissioni.

DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

La domanda di AIA deve descrivere:

a)   Impianto: tipologia e portata delle sue attività;

b)   materie prime e ausiliarie, sostanze ed energia usate o prodotte dall'impianto;

c)   fonti di emissione dell'impianto;

d)   stato del sito di ubicazione dell'impianto;

e)   tipo ed entità delle emissioni dell'impianto in ogni settore ambientale, identificazione degli effetti significativi delle emissioni sull'ambiente;

f)    tecnologia utilizzata ed altre tecniche in uso per prevenire le emissioni dall'impianto oppure per ridurle;

g)   misure di prevenzione e di recupero dei rifiuti prodotti dall'impianto;

h)   misure previste per controllare le emissioni nell'ambiente;

i)     eventuali alternative prese in esame dal gestore, in forma sommaria;

L’ AIA deve contenere tutte le misure necessarie per conseguire un elevato livello di protezione dell’ambiente nel suo complesso

 

CATEGORIE DI ATTIVITA’ SOGGETTE AD IPPC

L’ Autorizzazione Integrata Ambientale  si attiva per tutti gli impianti in cui si svolga una delle attività che risultano soggette secondo la vigente normativa:

1.Attività energetiche

2.Produzione e trasformazione dei metalli

3.Industria dei prodotti minerari

4.Industria chimica

5.Gestione dei rifiuti

6.Altre attività

 

SERVIZI OFFERTI

è Elaborazione completa della domanda di AIA articolata conformemente alle indicazioni della vigente normativa.

cementificio

fonderia

allevamento

cartiera